(Centrale Bari)

Il corso di 30 ore prevede di utilizzare i concetti specifici della programmazione, introdotti con il coding, come uno strumento per imparare a pensare in modo nuovo. Uno strumento che può essere facilmente utilizzato come “acceleratore cognitivo” per l’acquisizione di abilità e competenze di base logico matematiche consentendo di realizzare una didattica metacognitiva. Il coding attiva nello studente atteggiamenti attivi e responsabili rispetto all’apprendimento della matematica e della geometria; l’allievo “metacognitivo” attraverso domande, investigazioni e problemi da risolvere, realizza il proprio bagaglio di abilità.

La matematica viene trattata in modo meno convenzionale, distaccandola dalla aula e dai libri di testo, in modo alternativo, divertente ed efficace. Grazie alla proposta di giochi coinvolgenti ed utili per apprendere la logica dell’informatica e della programmazione si stimola l’interesse per discipline come algebra e geometria.

(Succursale Bari)

Il corso di 30 ore prevede di insegnare agli alunni come raccontare e raccontarsi con le tecniche audiovisive. Il linguaggio cinematografico diventa uno strumento per narrare aspetti delle vite private dei ragazzi che diventano spunti per la stesura di un cortometraggio. Attraverso la recitazione i ragazzi imparano l’importanza delle parole e della loro corretta pronuncia. Ciascun ragazzo trova valorizzazione delle sue peculiarità all’interno del suo ruolo in sinergia con tutto il cast. L’esperienza fatta diventa al contempo strumento di valorizzazione delle proprie capacità e di stimolo di processi partecipativi alla comunità scolastica.

10.1.1A-FSEPON-PU-2017-363

Il progetto intende intervenire sul disinteresse scolastico, sul riconoscimento della scuola come luogo formativo, sulla costruzione della scuola più attrattiva e laboratoriale al fine di consentire la formazione completa dell'alunno. Il presente progetto si prefigge un’azione che contrasti la fuga dalla scuola e dalla cultura attraverso percorsi formativi alternativi che creino motivazioni e siano in grado di contenere e prevenire la disaffezione alla scuola.

Il progetto, in tutte le molteplici articolazioni modulari di cui è composto, pone al centro la soddisfazione dei bisogni dell’utenza. Lo sport, le espressioni artistiche, la realizzazione di prodotti o installazioni sono le azioni fondamentali sulla quale realizzare una didattica fondata sul “learning by doing”.

L’introduzione della pratica educativa attraverso una didattica laboratoriale è più che mai indispensabile per rinnovare le modalità di insegnamento spesso troppo tradizionali, “astratte” e “teoriche”, che spesso non favoriscono l’acquisizione di reali competenze.

Progetto - 10.3.1A Percorsi per adulti

Il progetto riguarda l’acquisizione delle competenze di base nelle discipline dell'area comune e in quelle professionalizzanti per l’accesso all’iscrizione al terzo anno del corso serale dell'indirizzo ' Manutenzione e assistenza tecnica '.

Il percorso di studio è articolato in due fasi in modo da consentire il conseguimento dei crediti formativi  nell’area comune  ed in seguito nell'area di specializzazione di indirizzo degli istituti  professionali. Tale impostazione, con moduli capitalizzabili,  consente di ottimizzare le risorse e favorire il reintegro degli adulti, anche in più di un indirizzo scolastico della secondaria di II grado.